domenica 28 ottobre 2012

San Cristoforo successore di Anubi, di Ermes e di Ercole




Ammetto che lo acquistai da una libreria antiquaria parigina a occhi chiusi, solo perché incuriosito dal suo titolo.
Chi avrebbe mai immaginato di scoprire un mondo per quasi un secolo rimasto inedito in Italia?

La storia è quella tormentata di Pierre Saintyves, alias Emile Nourry, fulminante libraio-editore parigino, caposcuola degli studi europei sul folklore nonché presidente della Società degli Antropologi francesi.

Saintyves fece degli studi capillari sulle mitologie del mondo occidentale, dagli dèi egizi a quelli scandinavi, catalogandone feste patronati e poteri.
Con l'assiduità di un moderno scienziato, confrontò ogni festa con i calendari del rito cattolico ed ortodosso, scoprendo corrispondenze che fecero impallidire i cattolici dell'epoca.

Thor, Anubi, Ermes ed Ercole non erano morti col trapasso delle religioni antiche. Al contrario svariati santi inventati di sana pianta, tra cui appunto Cristoforo, li avevano di punto in bianco rimpiazzati.

Saintyves, ex sulpiziano, divenne un punto di riferimento per i modernisti francesi scomunicati da papa Pio X, tanto che teste coronate come Prezzolini e Gentile spesero fiumi d'inchiostro per demonizzarne gli scritti. Scritti che -guarda caso- all'epoca non videro mai la pubblicazione in Italia.

Nella prefazione alla traduzione, curata da Michela Pazzaglia, esamino tutta la vicenda storica e i suoi strascichi attuali, con storici cattolici del calibro di Franco Cardini che ancora oggi rigettano le teorie di Nourry.

Potevo lasciare che il nome di Pierre Saintyves rimanesse ancora sconosciuto ai lettori italiani?

Per saperne di più su questa piccola impresa editoriale, un click qui e sarai accontentato...


[Sopra] La leggendaria Librairie Critique di Emile Nourry, in arte Pierre Saintyves, da cui uscirono opere rivoluzionarie per la storia dell'antropologia come Les saints successeur des Dieux.

[Sotto] Coperta originale del Saint Cristophe successeur d'Anubis, d'Hermès ed d'Héraclès, libricino edito postumo nel 1936 dagli ammiratori di Nourry...

giovedì 4 ottobre 2012

Una Dea proibita a Porta Santa Susanna in quel di Perugia


Prologo: non amo organizzare eventi a Perugia e non l'ho mai negato.

Antefatto: tuttavia l'occasione è troppo allettante per non dedicare all'evento almeno un post striminzito.

Trama: L'Associazione culturale perugina Porta Santa Susanna mi ha invitato a presentare le ricerche che ho raccolto nel volume "Il culto proibito della Dea" e gli studi sull'accattivante Trinità a tre teste (che sembra proprio una Madonna!) dell'abbazia di San Pietro a Perugia.
Pubblico la notizia qui sul blog, chissà che qualche lettore incuriosito non se la senta di venire ad ascoltarmi, abbassando così la quota geriatrica.

Conferenza fissata per venerdì 12 ottobre alle ore 21:00 presso la sede dell'Associazione in via Tornetta, 7 a Perugia.

Uomo avvisato....